Giappone, ancora nessuna traccia del bimbo abbandonato nel bosco
Il bimbo di 7 anni era stato abbandonato lungo la strada per punizione dai genitori

Sono proseguite inutilmente le ricerche del bambino abbandonato per punizione sabato scorso in un bosco del Giappone. Centotrenta soccorritori hanno perlustrato la zona montana dell'isola Hokkaido, cercando il piccolo Yamato Tanooka. I suoi genitori avevano inizialmente dichiarato che il bimbo di 7 anni era scomparso mentre la famiglia cercava piante selvatiche commestibili, ma hanno poi confessato di averlo abbandonato lungo la strada per punizione, perché si era comportato male lanciando sassi alle persone e alle auto.

Hanno proseguito in auto ancora per 500 metri, prima di tornare indietro, ma il bambino non c'era più. Migliaia di persone hanno commentato la vicenda sui social media, criticando i genitori per aver lasciato il figlio in una zona dove la temperatura di notte scende a 7 gradi. Le previsioni meteorologiche annunciano forti piogge e il piccolo indossa solo jeans e una maglietta.

 

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata