Giappone, allarme a Gamagori: pesce velenoso venduto per errore
Il fugu è considerato una prelibatezza nel Paese, ma dev'essere cucinato da cuochi esperti. Anche un solo boccone può rivelarsi fatale

La città giapponese di Gamagori ha attivato il sistema d'allarme d'emergenza, perché parti di pesce palla altamente tossiche sono state immesse per errore sul mercato. Un supermercato locale ha infatti venduto cinque confezioni di pesce fugu, considerato una specialità in Giappone, da cui non erano stati rimossi i fegati, che contengono veleno potenzialmente mortale per l'essere umano. Solo tre delle cinque confezioni sono state individuate, secondo le autorità locali, mentre l'allarme è stato comunicato alla popolazione tramite i media locali e con altoparlanti in città.

Il fugu è considerato un piatto prelibato in Giappone, ma deve essere cucinato da cuochi che abbiano ottenuto una certificazione speciale, perché pelle, intestini, ovaie e fegato contengono una tetrodotossina che può essere fatale. Ogni anno varie persone muoiono e decine riportano conseguenze non letali nel Paese per preparazioni scorrette della pietanza, secondo i dati del ministero della Salute.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata