Giappone, a Fukushima pesce con cesio radioattivo 7400 volte oltre limite

Tokyo (Giappone), 17 mar. (LaPresse/AP) - Nei pressi della centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi è stato pescato un pesce con il livello record di 740.000 becquerel di cesio radioattivo per chilogrammo, cioè 7.400 volte il limite consentito dal governo per il consumo da parte degli esseri umani. È quanto riferisce un funzionario di Tepco, la ditta che gestisce l'impianto, coperto dall'anonimato. Il pesce, che di solito vive sui fondali, è stato trovato lo scorso 21 febbraio in una gabbia allestita dalla stessa Tepco nel porto vicino alla centrale. L'impianto di Fukushima è stato danneggiato dal terremoto e dal successivo tsunami che hanno colpito il nordest del Giappone l'11 marzo del 2011, provocando fusioni che hanno diffuso radiazioni nel sottosuolo e nell'acqua. Secondo alcuni esperti, l'acqua radioattiva potrebbe essere filtrata dalla struttura nell'oceano. La vendita di molti pesci che vivono lungo la costa di Fukushima è vietata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata