Giappone, 2 morti e 200mila evacuati per il tifone Noru
Il quinto tifone della stagione nel Pacifico è arrivato all'estremo meridionale dell'isola di Kyushu alle 13 locali

Il tifone Noru ha portato forti piogge e violente raffiche di vento sull'isola giapponese di Kyushu a cui è passato vicino, causando almeno due morti e spingendo le autorità a raccomandare l'evacuazione di 200mila persone. Dopo due settimane in cui ha vagato per l'oceano e cambiato varie volte traiettoria, il quinto tifone della stagione nel Pacifico è arrivato all'estremo meridionale dell'isola di Kyushu alle 13 locali (le 5 italiane), secondo l'agenzia meteorologica giapponese. Si muove a circa 25 chilometri orari in direzione nordest e attraverserà parte dell'isola per arrivare lunedì nella regione Shikoku a sud dell'isola di Honshu, la principale dell'arcipelago nipponico.

L'agenzia meteorologica ha dichiarato l'allerta in queste zone per venti sino a 126 chilometri orari e precipitazioni a oltre cento millimetri per ora nelle prefetture di Kagoshima e Miyazaki. Per il tifone sono inoltre stati cancellati i servizi ferroviari regionali e bloccate strade, mentre 15mila famiglie sono rimaste senza luce nella prefettura di Kagoshima. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata