Gheddafi: I ribelli? Sacchi di merda

Bengasi (Libia), 8 set. (LaPresse/AP) - Muammar Gheddafi è tornato a parlare nella notte in un messaggio audio trasmesso dall'emittente siriana Al-Rai. Da un luogo ancora nascosto il colonnello nega di aver lasciato la Libia e promette "che non abbandonerà mai la terra dei suoi antenati". La voce attribuita appunto a Gheddafi, si scaglia contro le voci di una presunta fuga in Niger e definisce i ribelli come "un branco di mercenari, teppisti e traditori". Quindi promette: "Siamo pronti a cominciare la battaglia a Tripoli e in ogni altro luogo. Ci ribelleremo".

"Tutti questi germi, ratti e sacchi di merda - ha continuato il colonnello - non sono libici, potete chiedere a chiunque. Hanno collaborato con la Nato". Il colonnello ha poi promesso di non lasciare mai il Paese nelle mani dei ribelli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata