Gerusalemme, è scontro tra Macron e Netanyahu
Continua a crescere la tensione politica in seguito alla decisione del presidente Usa Donald Trump di riconoscere Gerusalemme capitale d’Israele. “La decisione è contraria al diritto internazionale e pericolosa per la pace” denuncia il presidente francese Macron in un vertice bilaterale con Netanyahu all’Eliseo. Ferma la replica del premier israeliano: “Gerusalemme è la capitale d’Israele da 3000 anni”. Macron ha esortato Netanyahu a “congelare” le colonie israeliane. Intanto continuano le proteste contro la mossa di Washington: in Libano scontri davanti all’ambasciata americana di Beirut. Oggi previsto un incontro al Cairo tra il leader egiziano Al-Sisi e il presidente palestinese Abu Mazen.