Gerusalemme, la minaccia degli Usa sulla risoluzione Onu: "Prenderemo nomi di chi la voterà"
Giovedì il voto all'Assemblea generale contro la decisione di Trump. L'ambasciatrice Haley critica su Twitter

"Prenderemo i nomi di chi la voterà". Non usa mezzi termini l'ambasciatrice Usa all'Onu, Nikki Haley, in merito alla risoluzione che condanna la decisione dell'amministrazione Trump di dichiarare Gerusalemme capitale di Israele e che verrà votata domani all'Assemblea generale delle Nazioni unite. "All'Onu - scrive Haley su Twitter - ci chiedono sempre di fare e donare di più. Quindi, quando prendiamo la decisione, su volontà del popolo americano, su dove collocare la nostra ambasciata, non ci aspettiamo di essere presi di mira da quelli che abbiamo aiutato. Giovedì ci sarà un voto che critica la nostra scelta. Gli Usa prenderanno i nomi".

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata