Gerusalemme, guardia spara e uccide israeliano al Muro del pianto

Gerusalemme, 21 giu. (LaPresse/AP) - Un ebreo israeliano è stato ucciso a colpi di arma da fuoco da una guardia di sicurezza privata al Muro del pianto a Gerusalemme. Lo ha fatto sapere il portavoce della polizia israeliana, Micky Rosenfeld, aggiungendo che la guardia "ha sparato diversi colpi" contro l'uomo, che sembrava sospetto. La guardia ha riferito alla polizia che la vittima, un cittadino israeliano di circa 40 anni, teneva le mani nelle tasche e gridava parole in arabo. L'uomo è morto sul colpo. La polizia ha isolato l'area della sparatoria e ha aperto un'indagine.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata