Germania, vescovo di Limburg accusato di falsa testimonianza

Berlino (Germania), 10 ott. (LaPresse/AP) - Il vescovo di Limburg, Franz-Peter Tebartz-van Elst, è stato accusato formalmente di falsa testimonianza in relazione a un viaggio in India. La procura di Amburgo ha fatto sapere di aver chiesto al tribunale di multare il vescovo, il quale aveva avviato un'azione legale contro il settimanale tedesco Der Spiegel per un articolo che sosteneva avesse preso un volo in prima classe quando si era recato in India per visitare bambini poveri. Il vescovo, aveva riportato Der Spiegel, aveva detto invece di aver viaggiato in business class. Tebartz-van Elst ha poi smentito la notizia diffusa dal giornale, affermando in una dichiarazione scritta di non aver mai detto di aver viaggiato in business. Secondo la procura di Amburgo, quella dichiarazione scritta costituisce una falsa testimonianza. Il vescovo è già stato criticato in relazione a una residenza da 31 milioni di euro. Oggi ha spiegato al quotidiano Bild che si tratta di "dieci separati progetti edilizi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata