Germania, proteste contro partito xenofobo: 400 arresti a Stoccarda
I manifestanti dimostravano contro il congresso nazionale annuale del partito di estrema destra Alternativa per la Germania

Circa 400 manifestanti di sinistra sono stati arrestati vicino Stoccarda, nel sudovest della Germania, dove protestavano contro il congresso nazionale annuale del partito di destra xenofobo Alternativa per la Germania (in tedesco Alternative fuer Deutschland, AfD). Lo riferisce il portavoce della polizia, Lambert Maute, spiegando che sono scoppiati scontri con gli agenti, contro i quali i dimostranti hanno lanciato sassi. Sono circa mille i poliziotti dispiegati, cioè circa lo stesso numero dei manifestanti.
 

Gli scontri sono scoppiati intorno alle 6 di mattina e sono proseguiti per circa quattro ore, costringendo l'AfD a ritardare l'inizio del congresso, che durerà due giorni. I dimostranti hanno bloccato per un breve lasso di tempo l'accesso alle strade che portano al luogo in cui si svolge il congresso, dando fuoco a pneumatici e formando delle catene umane. La polizia ha usato spray al peperoncino e cannoni ad acqua per impedire che i manifestanti, alcuni dei quali secondo la polizia erano incappucciati, arrivassero nella sede della conferenza. Alcuni dimostranti sono comunque riusciti ad aggredire diversi membri del partito, ma la polizia riferisce che non ci sono stati feriti e solo casi di irritazione agli occhi a causa dello spray al peperoncino.

Gli scontri sottolineano le crescenti tensioni sociali in Germania dopo il record di arrivi dell'anno scorso, quando nel Paese sono arrivati oltre un milione di migranti.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata