Germania,procura: Parlamento elimini immunità presidente dopo prestito

Berlino (Germania), 16 feb. (LaPresse/AP) - I procuratori tedeschi hanno chiesto al Parlamento di eliminare l'immunità del presidente in seguito allo scandalo che ha coinvolto l'attuale capo di Stato Christian Wulff. Quest'ultimo aveva ottenuto un prestito privato di 500mila euro a un tasso inferiore rispetto a quello di mercato dalla moglie di un amico imprenditore, David Groenewold. Wulff è sotto pressione da dicembre, quando lo scandalo è stato portato alla luce dal quotidiano Bild. In seguito è stato criticato per una telefonata al direttore del giornale, da lui stesso contattato per sollecitarlo a non pubblicare l'articolo. Il presidente è stato poi accusato di aver soggiornato in alberghi a spese di amici e di aver ricevuto altri regali del genere mentre era governatore della Bassa Sassonia. I procuratori spiegano che a oggi ci sono "sospetti iniziali" sull'eventualità che lo stesso Wulff abbia accettato e garantito benefici in modo improprio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata