Germania: Merkel rimuove il capo degli 007, era accusato di simpatie per l'estrema destra

Silurato il capo dei servizi segreti tedesco Hans-Georg Maassen, accusato di essere vicino all'estrema destra. Il governo lo ha deciso su pressione dei socialdemocratici. Maassen era diventato bersaglio delle critiche per i suoi incontri con i leader del partito di estrema destra "Alternativa per la Germania" e soprattutto dopo le violenze xenofobe di Chemnitz avvenute lo scorso agosto. Riferendosi a quel giorno infatti, smentì l'esistenza della 'caccia allo straniero', che Merkel aveva denunciato. Il capo degli 007, ostile alla politica di apertura ai rifugiati della cancelliera tedesca, diventerà segretario di Stato al ministero dell'Interno