Germania, Francia e Spagna: Ue non si intrometta in gestione confini

Bruxelles (Belgio), 13 set. (LaPresse/AP) - Germania, Francia e Spagna hanno chiesto all'Unione europea di non intromettersi nella gestione dei loro confini. In un comunicato congiunto, i tre Paesi europei hanno dichiarato che "rispettare quest'area centrale per la sovranità nazionale è molto importante per gli Stati membri". Secondo Berlino, Parigi e Madrid, infatti, la gestione dei confini è prettamente nazionale. La Commissione europea dovrebbe presentare venerdì un piano per amministrare meglio la zona coperta dal trattato di Schengen, il quale prevede la libertà di spostamento di cittadini europei in gran parte dell'Unione. I tre Paesi, però, temono che con il nuovo piano Bruxelles cercherà di intromettersi nelle decisioni sulla gestione dei confini. Dal canto suo, la Commissione europea sostiene che la proposta permetterà di fornire assistenza economica e tecnica agli Stati membri in modo da risolvere problemi sulle frontiere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata