Germania, deputate Cdu: No assegni per cura bimbi a casa,servono asili

Berlino (Germania), 11 nov. (LaPresse/AP) - Un gruppo di deputate donne del partito del cancelliere tedesco Angela Merkel si è ribellato al progetto del governo di fornire sostegno economico ai genitori che si occupano dei propri figli in casa. Secondo le parlamentari, il denaro potrebbe essere utilizzato per ampliare i centri per la cura dei bambini attualmente esistenti in Germania. La coalizione della Merkel aveva infatti proposto l'istituzione di assegni di 100-150 euro al mese alle famiglie che tengono a casa i figli di 2-3 anni. Il gruppo, formato da deputate dell'Unione cristiano-democratica (Cdu) e dell'Unione cristiano-sociale, ha detto che non appoggerà la legge perché gli assegni utilizzano i fondi necessari per espandere asili e centri infantili in modo da garantire un posto a tutti i bambini entro il 2013. Al momento le strutture per la cura infantile riescono ad accogliere solo il 20% dei bambini residenti in Germania. Secondo un sondaggio della televisione Zdf, oltre il 50% dei tedeschi è contrario agli assegni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata