Germania dà ultimo addio a ex cancelliere Schmidt con funerale Stato

Berlino (Germania), 23 nov. (LaPresse/EFE) - Circa 1.800 persone, fra cui la cancelliera tedesca Angela Merkel e l'ex segretario di Stato Usa Henry Kissinger, hanno dato oggi l'ultimo saluto a Helmut Schmidt, cancelliere socialdemocratico fra il 1974 e il 1982, morto lo scorso 10 novembre all'età di 96 anni. In un funerale di Stato celebrato nella chiesa di San Michele ad Amburgo, Merkel ha ricordato Schmidt come una "istituzione" e un "acuto" osservatore e commentatore, oltre i limiti di partito". La cancelliera ha evidenziato il "senso di responsabilità" di Schmidt, che "era disposto e capace di accettare e affrontare tutti gli incarichi derivati dal suo ruolo".

"Le situazioni straordinarie richiedono sforzi straordinari", ha aggiunto Merkel, ricordando nel suo discorso gli "orribili attentati" jihadisti del 13 novembre a Parigi, in cui sono state uccise 130 persone. "I motivi oggi sono altri e le circostanze pure. Però il terrorismo nè terrorismo", ha detto la cancelliera, sottolineando che come capo del governo Schmidt non cedette al ricatto della Rote Armee Fraktion (Raf). Merkel si è chiesta che avrebbe detto Schmidt davanti agli attacchi di Parigi e ha affermato che "la rispostra obbligata" spetta ora alla classe politica e consiste nella necessità di "agire in modo deciso". Kissinger ha evidenziato la "grande amicizia" che lo univa a Schmidt, un "pilastro" nella sua vita e "una specie di coscienza mondiale".

Alla cerimonia hanno assistito, oltre alla figlia di Schmidt Susanne e alla sua compagna degli ultimi anni Ruth Loah, il presidente tedesco Joachim Gauck, i presidenti del Parlamento europeo Martin Schulz e della Commissione europea Jean Claude Juncker, e l'ex capo di Stato francese Valery Giscard d'Estaing. La parte musicale, con opere principalmente di Bach e Pachelbel, è stata curata dall'orchestra filarmonica di Amburgo. È stata eseguita anche una canzone popolare del nord della Germania che Schmidt aveva espressamente chiesto che venisse suonata al suo funerale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata