Germania a Erdogan: Paragone con nazismo assurdo
Replica tedesca alle dichiarazioni, di ieri, del presidente turco

"Respingiamo con fermezza ogni paragone" fra le politiche della Germania democratica e "il periodo nazista" e "questi paragoni sono sempre assurdi e fuori luogo perché portano soltanto a una cosa: alla trivializzazione dei crimini contro l'umanità". Così il portavoce della cancelliera tedesca Angela Merkel, Steffen Seibert, replica alle dichiarazioni di ieri del presidente turco Recep Tayyp Erdogan, il quale a proposito dei divieti ad alcuni politici turchi di tenere comizi in Germania aveva affermato: "Germania, non hai nessun legame con la democrazia, dovresti sapere che le tue attuali azioni non sono diverse da quelle del periodo nazista".

Il portavoce di Merkel ha detto che Berlino continuerà a permettere ai politici turchi di parlare in Germania purché loro non importino in Germania conflitti turchi. Seibert ha affermato inoltre che l'Unione europea dovrebbe indagare per accertare che i fondi pagati alla Turchia per spianare la strada al suo accesso all'Ue stiano effettivamente raggiungendo gli obiettivi voluti.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata