Gentiloni replica alla Ue: "Non siamo più il fanalino di coda"
Paolo Gentiloni replica indirettamente a Bruxelles e rivendica la ripresa economica del nostro Paese. "La crescita accelera, da ieri non siamo più il fanalino di coda dell'Europa" sottolinea il premier commentando l'aumento del Pil dell'1,8% mentre le previsioni si fermavano a un +1,5%. Il presidente del Consiglio poi precisa: "U dati positivi della crescita non sono una medaglia da esibire ma un’opportunità". Ieri erano arrivate nuove critiche dalla Commissione Europea che ha accusato l'Italia di non dire la verità sui conti pubblici. Oggi la precisazione di Bruxelles: "La ripresa c'è, ma resta la difficile sfida dell'elevato debito pubblico".