Gb: morta la donna contaminata dal nervino
E' morta Dawn Sturgess la donna di 44 anni ricoverata dal 30 giugno scorso a Salisbury, nel sud del'Inghiltarra a causa di una contaminazione da Novichok, lo stesso agente nervino che provocò l'avvelenamento dell'ex spia russa Sergei Skripal e della figlia Yulia il 4 marzo scorso, proprio a Salisbury. È invece ancora in ospedale in gravi condizioni il fidanzato 45enne Charlie Rowley, anche lui contaminato dalla stessa sostanza. La polizia sospetta che la coppia, che viveva a Amesbury, sia entrata in contatto con un oggetto legato al primo attacco, di cui Londra ritiene responsabile la Russia. Mosca però continua a negare qualsiasi suo coinvolgimento