Gaza, ucciso in raid Israele docente che lavorava per agenzia Onu

New York (New York, Usa), 15 nov. (LaPresse/AP) - Un insegnante di arabo che lavorava per l'Agenzia delle Nazioni unite per il soccorso e l'occupazione dei profughi palestinesi (Unrwa) è morto a causa dei raid aerei israeliani sulla Striscia di Gaza. Lo riferisce l'Onu, precisando che la vittima, Marwan Abu El Qumsan, insegnava arabo in una scuola maschile di Jabalia. L'uomo, che aveva circa 50 anni, ieri si trovava a bordo di un'auto quando il suo veicolo è stato colpito da un bombardamento aereo. L'Unrwa ha annunciato inoltre di aver chiuso tutte le scuole nella Striscia di Gaza in seguito all'escalation di violenza. Gli attacchi da entrambe le parti, spiega l'Ufficio Onu per gli Affari umanitari, hanno causato episodi di panico tra i residenti delle zone di confine tra la Striscia e Israele. La situazione umanitaria a Gaza, conclude l'agenzia, "resta precaria".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata