Gas, Kiev: Stop South Stream se Ue entra in gestione gasdotti ucraini

Kiev (Ucraina), 19 giu. (LaPresse/AP) - L'ingresso di investimenti stranieri nel sistema di trasporto del gas attraverso l'Ucraina potrebbe far diminuire il sostegno per South Stream, il progetto per la costruzione di un gasdotto che porti il gas dalla Russia in Europa evitando di passare per l'Ucraina, e addirittura portare allo stop della sua costruzione. Lo ha detto il primo ministro dell'Ucraina, Arseniy Yatsenyuk, a proposito della proposta da lui avanzata oggi, di far intervenire appunto società europee e statunitensi nella gestione dei gasdotti che passano sul territorio ucraino e trasportano gas naturale in Europa.

"Questo renderebbe possibile fermare la costruzione di South Stream e inviare l'intero volume tramite il sistema di trasporto di gas attraverso il territorio ucraino dal momento che, prima di tutto, gli Stati membri dell'Ue avrebbero un interesse", ha detto Yatsenyuk secondo quanto riporta l'agenzia di stamp a Interfax.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata