G8, Obama: Impegnati sulla crescita

Camp David (Maryland, Usa), 19 mag. (LaPresse/AP) - "Tutti siamo assolutamente impegnati a garantire che crescita, stabilità e consolidamento fiscale siano parte di un pacchetto globale". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, dopo essersi riunito con gli altri leader mondiali in un'ala della residenza presidenziale di Camp David, dove è in corso il summit del G8. Nella due giorni in Maryland, i leader, che rappresentano Usa, Germania, Francia, Canada, Italia, Regno Unito, Russia e Giappone, stanno dando particolari attenzioni alla questione europea, provando a capire come mettere un freno alla crisi del debito e al tempo stesso aumentare la domanda di beni e stimolare l'aumento di posti di lavoro.

Il discorso di Obama per le nuove misure di stimolo è rivolto principalmente alla Germania, soggetto più forte dell'Unione europea, anche se il presidente Usa non vi ha fatto esplicito riferimento. Nei colloqui di oggi, i leader hanno cercato per lo più di costruire un consenso attorno a questi elementi, anche se un piano di azione definitivo sembra per ora fuori dalla portata. Tra gli altri argomenti trattati, aggiunge Obama, "l'incertezza del mercato energetico e le possibili soluzioni al problema".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata