Fukushima, nuovo guasto a sistema raffreddamento: risolto dopo due ore

Tokyo (Giappone), 5 apr. (LaPresse/AP) - Un guasto si è verificato al sistema di raffreddamento della centrale nucleare di Fukushima, gravemente danneggiata dal terremoto e dallo tsunami dall'11 marzo 2011. Si tratta del secondo problema al sistema di raffreddamento delle vasche che contengono il combustibile nel giro dell'ultimo mese. L'allarme, riferisce un portavoce dell'Autorità sul nucleare, è scattato nel pomeriggio per un problema al reattore numero tre, e la causa è attualmente sotto indagine. La corrente è stata ripristinata dopo due ore e non si registrano danni.

A causare il problema, afferma il portavoce di Tepco Akitsuka Kobayashi, sembra siano stati inavvertitamente lavori per ripulire l'area da topi e altri animali. Proprio un topo morto trovato nei pressi di una centralina elettrica sarebbe stata la causa del precedente blackout registrato a marzo, che costrinse l'impianto a rimanere senza energia per due giorni.

La Tepco, compagnia che gestisce la centrale, riferisce che il sistema di raffreddamento può rimanere spento per due settimane prima che le temperature raggiungano livelli pericolosi. Dopo lo tsunami del 2011, l'impianto di Fukushima subì diverse fusioni nucleari e attualmente è in fase di smantellamento, ma continua ad avere problemi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata