Francia, Sarkozy indagato per finanziamento illegale campagna 2012
Nuova pagina nel 'caso Bygmalion' scandalo che deve il nome all'impresa che avrebbe emesso fatture false per circa 18,5 milioni di euro a carico dell'Ump

L'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, attuale leader dell'opposizione, è indagato da oggi per finanziamento illegale della sua campagna elettorale del 2012 per la rielezione alla presidenza. La notizia giunge dopo circa 12 ore di interrogatorio. Sarkozy è comparso infatti oggi davanti ai magistrati per il cosiddetto 'caso Bygmalion', lo scandalo che deve il suo nome a un'impresa che avrebbe emesso fatture false per circa 18,5 milioni di euro per fare figurare a carico dell'Unione per un movimento popolare (Ump, vecchio nome del partito di Sarkozy ora ribattezzato Les Republicains) costi che erano invece in realtà per la campagna elettorale. Nelle presidenziali del 2012 Sarkozy fu battuto dall'attuale presidente francese François Hollande. Questo caso giudiziario potrebbe frenare le eventuali aspirazioni di Sarkozy di correre per l'Eliseo nelle presidenziali del 2017.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata