Francia rafforza sicurezza sinagoghe dopo attacco a Parigi

Parigi (Francia), 7 ott. (LaPresse/AP) - La Francia decide il rafforzamento della sicurezza ai siti religiosi ebraici, dopo che nella notte proiettili a salve sono stati sparati contro una sinagoga a ovest di Parigi. Il presidente François Hollande ha promesso che l'estremismo sarà combattuto "con la più grande fermezza", dopo aver incontrato all'Eliseo il presidente del Consiglio rappresentativo delle istituzioni ebraiche in Francia (Crif), Richard Prasquier, e il presidente del concistoro delle comunità ebraiche, Joel Mergui.

Hollande ha detto che le autorità "nei prossimi giorni, nelle prossime ore" aumenteranno la sicurezza in modo che i luoghi religiosi ebraici non siano soggetti ad altri attacchi come quello alla sinagoga del sobborgo parigino di Argenteuil. Il Consiglio francese del culto musulmano (Cfcm) ha espresso solidarietà alla comunità ebraica, "assicurandole il proprio sostegno e la propria solidarietà fraterna di fronte a tutti gli attacchi contro suoi membri e istituzioni".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata