Francia, polemiche su riforma territoriale: da 22 a 14 regioni

Parigi (Francia), 3 giu. (LaPresse/AP) - Il governo francese ha annunciato una riforma territoriale che prevede la riduzione del numero delle regioni amministrative da 22 a 14, suscitando forti polemiche. Secondo il presidente François Hollande, la riforma permetterà di ridurre la burocrazia legata ai vari livelli amministrativi. Attualmente il territorio della Francia metropolitana è diviso in 22 regioni, 96 dipartimenti e più di 36mila comuni. Tra le fusioni previste, che alcuni critici hanno paragonato ai matrimoni forzati, ci sono quelle tra Alsazia e Lorena, Alta e Bassa Normandia e infine tra Champagne-Ardenne e Piccardia. Fra i più forti oppositori del piano ci sono i deputati che rischiano di perdere l'incarico dopo le elezioni regionali dell'anno prossimo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata