Francia,Parlamento approva legge contro negazione genocidio armeno

Parigi (Francia), 22 dic. (LaPresse/AP) - Il Parlamento francese ha approvato il decreto di legge per rendere reato la negazione del genocidio armeno del 1915, nonostante le minacce della Turchia. Non è stato fornito un conteggio ufficiale dei voti perché i parlamentari hanno espresso la loro posizione per alzata di mano. La misura passa adesso al Senato, dove però l'approvazione appare meno certa. Dopo il voto, i deputati hanno denunciato il comportamento della Turchia e lo "sforzo di propaganda" nel tentativo di influenzarli. "Le leggi votate in questa Camera non possono essere dettate da Ankara", ha detto Jean-Christophe Lagarde, membro del partito Nuovo centro.

Valerie Boyer, autrice del decreto ed esponente del partito al governo Unione per un movimento popolare del presidente Nicolas Sarkozy, si è detta "scioccata" dal tentativo turco di interferire con il lavoro del Parlamento francese. "La mia legge - ha spiegato - non si riferisce a nessun Paese in particolare. È ispirata al diritto europeo, secondo cui le persone che negano l'esistenza di genocidi devono essere sanzionate".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata