Francia, irrompono in marcia anti-matrimoni gay: picchiate attiviste

Parigi (Francia), 18 nov. (LaPresse/AP) - Il gruppo ucraino Femen colpisce ancora. Le ragazze hanno fatto irruzione in topless, loro tipico modo di manifestare, in una marcia contro la legalizzazione dei matrimoni gay organizzata dal gruppo cattolico Civitas a Parigi. Alcune attiviste sono entrate nel corteo e hanno iniziato a cantare 'noi crediamo nei gay', e hanno quindi spruzzato della polvere bianca da alcune bottiglie. Dura la reazione dei manifestanti che, infuriati, hanno iniziato a picchiarle, buttandole a terra. Ieri migliaia di persone avevano manifestato in diverse città francesi per contestare la proposta del presidente François Hollande di legalizzare i matrimoni gay e le adozioni di bambini da parte di persone dello stesso sesso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata