Francia in fiamme, roghi nel sud e in Corsica: 12mila evacuati
Quasi 4mila gli ettari di verde andati in fumo

Quasi 4mila ettari di verde andati in fumo, una ventina di soccorritori feriti e 12mila persone evacuate nella notte: è questo il bilancio degli incendi che nelle ultime ore stanno colpendo il sud-est della Francia, in particolare a Bormes-les-Mimosas e Seillons-Source-d'Argens nel Var, e la Corsica. Le fiamme, alimentate dai forti venti, secondo le autorità hanno già distrutto 1800 ettari in Corsica e 1350 nel Var. Il ministro degli Interni Gérard Collomb si è recato in Corsica per supervisionare il lavoro di spegnimento e ha annunciato l'acquisto di 6 nuovi aerei dopo che i sindacati dei vigili del fuoco hanno denunciato la carenza di mezzi per la lotta ai roghi.

Secondo quanto riporta France Info un nuovo rogo è divampato a Martigues, nel dipartimento delle Bocche del Rodano della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Nella zona è in corso l'evacuazione del villaggio di Cerro, dove un centinaio di ettari sono già andati in fumo, decine di case sono minacciate dalle fiamme e circa 200 vigili del fuoco stanno lottando per mettere in sicurezza l'area, molto frequentata dai turisti nella stagione estiva. Evacuati anche un camping e un residence.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata