Francia, governo compie un anno: sinistra in piazza contro austerity

Parigi (Francia), 5 mag. (LaPresse/AP) - Decine di migliaia di sostenitori della sinistra francese stanno marciando in centro a Parigi per contestare il primo anno di governo del presidente François Hollande, criticando le misure di austerità adottate e chiedendo un cambio nelle politiche economiche. A guidare la protesta il leader del Fronte della sinistra, Jean Luc Mélenchon. Proprio domani sarà passato un anno dalla vittoria elettorale al ballottaggio di Hollande contro il presidente uscente Nicolas Sarkozy. Il candidato socialista in campagna elettorale aveva promesso di diminuire le misure di austerità messe in atto nel resto d'Europa, ma finora il suo governo ha alzato le tasse, benché specialmente sui più ricchi, e applicato tagli limitati alle spese. In questi mesi, l'economia francese ha continuato a peggiorare, la crescita è stagnante e la disoccupazione è ben sopra il 10%.

"La nostra marcia - ha affermato Mélenchon - è una protesta contro il colpo di Stato del mondo della finanza che sta avvenendo in tutta Europa". I manifestanti si sono radunati attorno alla Piazza della Bastiglia, mostrando cartelli con le scritte 'Stop all'austerità' e 'Fuori la finanza, prima gli essere umani!. La polizia parla di 30mila manifestanti, ma gli organizzatori forniscono numeri ben più alti, sostenendo che in piazza siano scese 180mila persone. Tra loro anche alcuni dimostranti che riconoscono di aver votato Hollande un anno fa. "I salari sono congelati. Continuano a ridurre le assunzioni nel settore pubblico. Stiamo aspettando vere politiche di sinistra. I soldi nelle casse ci sono!", commenta Brigitte Blang, insegnante 64enne che viene dall'est della Francia.

Sempre oggi, in un'altra parte della capitale, sono scesi in piazza anche 15mila oppositori della legge approvata da poco dall'Assemblea nazionale che autorizza i matrimoni gay e le adozioni da parte di coppie omosessuali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata