Francia, conferenza Mujaheddin-e Khalq: dure critiche da governo Parigi

Villepinte (France), 27 giu. (LaPresse/AP) - Il governo francese critica il movimento dei Mujaheddin del popolo iraniano, che oggi ha portato decine di migliaia di persone al suo raduno di Villepinte, fuori Parigi. Il portavoce del ministero degli Esteri francese, Romain Nadal, ha criticato il movimento politico anche noto come Mujaheddin-e Khalq per "le sue aspirazioni violente e non democratiche" e per "l'intensa campagna di influenza e disinformazione". Il gruppo, fuorilegge in Iran da cui i suoi componenti sono esuli, ha 3mila ex combattenti in un campo in Iraq, per cui teme fortemente per la sicurezza visto il deteriorarsi della situazione e visti i numerosi precedenti episodi di violenza contro di loro. La leader del gruppo, Maryam Rajavi, ha definito le critiche francesi "un regalo ai mullah" che guidano l'Iran. L'ex ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner ha detto di provare vergogna per la dichiarazione del governo di Parigi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata