Foto con Trump 'decapitato': l'attrice Kathy Griffin nella bufera
La comica si scusa: "Mi dispiace sono andata troppo oltre"

Continuano le polemiche sull'attrice comica statunitense Kathy Griffin, per una fotografia in cui appare con in mano la riproduzione della testa del presidente Donald Trump, simulando una decapitazione. Lo stesso presidente oggi ha detto che l'attrice dovrebbe essere "vergognarsi". "Kathy Griffin dovrebbe vergognarsi di se stessa. I miei figli, soprattutto mio figlio di 11 anni, Barron, stanno avendo problemi per questo. Disgustoso!", ha twittato Trump. Anche la first lady, Melania Trump, ha dichiarato attraverso il suo portavoce che "come una madre, moglie, ed essere umano," ha trovato la foto di Griffin "molto inquietante".

"Se si tiene conto di alcune delle atrocità che si verificano nel mondo di oggi", ha denunciato Melania, facendo riferimento agli omicidi con decapitazione commessi dallo Stato Islamico, una fotografia di questo tipo "è semplicemente sbagliata e porta interrogarsi sulla salute mentale della persona che l'ha fatta". Dopo la bufera e l'indignazione generate dalla foto, Griffin ha pubblicato un video di scuse su Twitter: "Mi dispiace sono andata troppo oltre", ha detto. "L'immagine è troppo inquietante. Capisco che offenda gente. Chiedo perdono", ha aggiunto l'attrice comica.

 

 

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata