Forte esplosione nel centro di Praga: si temono 40 feriti

Praga (Repubblica Ceca), 29 apr. (LaPresse/AP) - Una potente esplosione si è verificata stamattina nel centro di Praga danneggiando un palazzo di uffici e i soccorritori temono fino a 40 feriti. Si pensa inoltre che ci siano alcune persone sotto le macerie. Quattro dei feriti hanno riportato ferite gravi. Le cause dello scoppio non sono ancora certe, ma la polizia fa sapere che è probabile che alla base ci sia una fuga di gas. Via Divadelni, questo il nome della strada dove è avvenuta l'esplosione, è ricoperta di macerie ed è stata recintata. In frantumi le finestre di palazzi collocati anche a centinaia di metri, comprese alcune del vicino Teatro nazionale. I palazzi della zona sono stati evacuati. Il primo ministro della Repubblica Ceca, Petr Necas, si è detto "profondamente colpito dalla tragedia dell'esplosione per una fuga di gas".

Vicino al palazzo danneggiato hanno sede la facoltà di Scienze sociali dell'università Carolina di Praga e la scuola di film e tv dell'Accademia di scienze delle arti performative. "C'erano vetri dappertutto e le persone urlavano e piangevano", racconta ad AP uno studente ceco, Vaclav Rokyta, che si trovava vicino al luogo dell'esplosione. "Ero in un bagno senza finestre e la porta era chiusa; sinceramente, se fossi stato a letto sarei stato ricoperto dal vetro", racconta invece uno studente statunitense originario del North Carolina, Z.B. Haislip, che si trovava in un edificio accanto. Il boato dell'esplosione è stato avvertito anche dai turisti che si trovavano sul noto ponte Carlo di Praga, sul fiume Moldava.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata