Florida, continuano ricerche bimbo trascinato da alligatore a Disney World
Il coccodrillo è spuntato dall'acqua e ha aggredito il piccolo, inutili i tentativi del padre di salvarlo dalla morsa

Continuano le ricerche del bambino di due anni trascinato da un alligatore nel Seven Seas Lagoon, uno specchio d'acqua su cui si affacciano tre resort Disney, a due passi dal parco divertimenti Disney World di Orlando. Lo ha riferito lo sceriffo di Orange County, Jerry Demings durante una conferenza stampa. "Come padre e come un nonno cerco di sperare per il meglio ma in base alla mia esperienza di 35 anni sappiamo di avere molte sfide davanti a noi in questa situazione", ha spiegato ai giornalisti.

L'incidente è avvenuto alle 21.30 di martedì (ovvero alle 1.30 italiane di mercoledì) mentre il bambino stava giocando ai margini del laghetto insieme alla madre, il padre e al fratellino di 4 anni, arrivati dal Nebraska per una vacanza. Improvvisamente, hanno raccontato i testimoni citati dai quotidiani locali, l'alligatore è  spuntato dall'acqua e ha aggredito il piccolo. Inutili i tentativi del padre di salvarlo dalla morsa del coccodrillo.
 

"Il padre - spiega lo sceriffo - si è gettato in acqua, seguito dalla madre, per cercare di afferrare il bambino senza riuscirvi". L'uomo ha riportato gravi lesioni alle mani.
"Tutti a Disney World siamo sconvolti da questo tragico incidente. Il nosro pensiero va alla famiglia del bambino e a tutti coloro che stanno lavorando per le ricerche", si legge in una nota diramata da Disney.

Secondo lo sceriffo, l'alligatore dovrebbe essere lungo tra 1,2 e i 2 metri.  Al momento sul luogo vi sono funzionari della marina e della fauna salvatica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata