Filippine, scontri esercito-Abu Sayyaf: salgono a 17 i morti

Manila (Filippine), 19 giu. (LaPresse/AP) - È salito a 17 morti il bilancio degli scontri scoppiati nel sud delle Filippine fra soldati dell'esercito e militanti di Abu Sayyaf. Le vittime sono sette soldati e 10 militanti. Lo rende noto il tenente colonnello Ramon Zagala, portavoce delle forze armate filippine. I militari hanno attaccato i militanti dopo averli avvistati vicino a Patikul, nella provincia musulmana di Sulu. Negli scontri sono rimasti feriti altri 24 soldati, tre dei quali sono in condizioni critiche, ha aggiunto Zagala. Dopo gli scontri alcuni militanti sono fuggiti e le autorità ritengono che facciano parte di un gruppo di Abu Sayyaf guidato dal comandante Hairullah Asbang, collegato a recenti sequestri finalizzati al riscatto nell'area di Sulu.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata