Filippine, salgono a 900 i dispersi causati dal tifone Bopha

New Bataan (Filippine), 10 dic. (LaPresse/AP) - Nelle Filippine è salito a quasi 900 il numero dei dispersi causati dal passaggio del tifone Bopha, dopo che è stata denunciata la scomparsa di oltre 300 pescatori. Erano partiti dalla provincia di Sarangani pochi giorni prima che martedì il tifone colpisse l'isola di Mindanao, nel sud delle Filippine, e da allora non se ne ha più avuta notizia. Il numero dei morti, invece, ha già superato quota 600 persone, la maggior parte delle quali sono state uccise dalle rapide inondazioni che hanno spazzato via i villaggi nella regione meridionale delle Filippine, non abituati ad affrontare i tifoni. Bopha al momento si sta dissolvendo nel Mar cinese meridionale, dopo che sabato aveva suscitato il timore che potesse tornare sulle Filippine e causare nuove devastazioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata