Filippine, proteste a Manila contro visita Obama: scontri

Manila (Filippine), 25 feb. (LaPresse/AP) - Circa 300 persone hanno manifestato a Manila contro la prossima visita del presidente Usa Barack Obama e contro la continua presenza militare degli Stati Uniti nelle Filippine. Poliziotti in tenuta antisommossa hanno affrontato i manifestanti in una strada che porta all'ambasciata Usa, ma sono stati respinti. A quel punto gli agenti hanno usato manganelli per disperdere la folla. Nessuno dei manifestanti ha riportato ferite gravi e non sono stati fatti arresti. I dimostranti, legati al sindacato Movimento primo maggio, portavano striscioni con su scritto 'Truppe Usa fuori subito' e 'Obama non è benvenuto'. Circa 500 soldati americani sono dispiegati nel sud delle Filippine, dove aiutano ad addestrare militari locali per operazioni di anti terrorismo. Secondo i manifestanti, la loro presenza viola la sovranità del Paese. Obama arriverà nelle Filippine ad aprile nell'ambito di un viaggio in Asia che lo porterà anche in Giappone, Corea del Sud e Malesia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata