Filippine, almeno 2mila famiglie evacuate per tempesta tropicale Mekkhala

Manila (Filippine), 18 gen. (LaPresse/Xinhua) - Almeno 2mila famiglie sono state evacuate in sei province nelle Filippine centrali, a causa della tempesta tropicale Mekkhala, localmente nota come Amang. Lo ha fatto sapere l'agenzia per la gestione dei disastri del Paese, mentre il Papa ieri si è spostato a Manila in vista dell'arrivo del maltempo. A Tacloban, dove il pontefice ha celebrato una messa, ieri un volontario 27enne è morto quando un amplificatore lo ha colpito, a causa del forte vento che ha fatto crollare un'impalcatura. Almeno 26 voli sono stati cancellati per il cattivo tempo e 11.600 persone sono bloccate in otto regioni a causa delle condizioni del mare. Le forniture di energia sono interrotte in sei province della regione Visayas. La tempesta tropicale ha venti massimi di 85 chilometri orari nel suo centro, con raffiche fino a 100 chilometri orari. Gli abitanti di zone di livello basso rispetto al mare e delle montagne sono stati messi in guardia per possibili allagamenti e frane.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata