Festa di Halloween dell'Unicef: attivista Jemima Khan dentro una gabbia

Londra (Regno Unito), 31 ott. (LaPresse/Pa) - L'attivista e giornalista inglese, Jemima Khan, ha catturato l'attenzione al ballo organizzato a Londra dall'Unicef per Halloween al fine di raccogliere fondi a sostegno dei bambini siriani. Jemima ha creato un'inversione dei ruoli: si è messa all'interno di una gabbia per animali ed è stata trasportata da un gorilla gigante. Nessuna costrizione, anzi il suo umorismo non è mancato. "Mi piace. Essere qui dentro mi dà un certo sollievo, soprattutto perché non mi sono dovuta infilare uno striminzito abito sexy, in stile hollywoodiano", ha spiegato l'attivista con un sorriso. "Ho potuto mangiare tutto il giorno e l'ho fatto anche ieri", ha aggiunto. Jemima ha catturato l'attenzione ancora una volta dopo essere finita sulle prime pagine dei tabloid quando si è lasciata con il comico britannico Russell Brand.

Parlando della serata Unicef ha spiegato: "E' difficile tenere una conversazione seria da una gabbia con un gorilla alle spalle, ma quella di stasera è una causa molto importante, ci sono 6,5 milioni di bambini che hanno un disperato bisogno e dobbiamo tenere i riflettori accesi su questo problema". Decine le star e i volti noti del panorama britannico, e non, che hanno preso parte all'evento e che hanno colto l'occasione della festa di Halloween per provare irriverenti travestimenti. Tra i più famosi, l'attore Hugh Grant, che ha indossato un completo nero con camicia sbottonata e una bizzarra maschera animalesca. Tra gli ospiti anche l'ex leader dei liberali democratici e presidente dell'Unicef nel Regno Unito, lord Ashdown, vestito da mago Merlino. Dopodiché ha preso il via una carrellata di costumi: da dracula a scheletor, dai vari travestimenti luciferini a quelli da streghette, generalmente sexy.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata