Fermato 20enne turco per la sparatoria a nord di Seattle
Ha una residenza permanente negli Stati Uniti. Fbi non esclude pista terrorismo. Nella sparatoria sono morte 5 persone

Le forze dell'ordine americane hanno fermato il presunto autore della sparatoria avvenuta ieri in un centro commerciale di Burlington, nello stato di Washintgon, a nord di Seattle, in cui sono morte 5 persone. L'uomo è stato identificato come Arcan Cetin. E' un immigrato turco residente a Oak Harbor, a circa 47 chilometri a sud ovest del luogo dell'attentato. Ha 20 anni e dispone della residenza permanente negli Stati Uniti. I dettagli dell'arresto sono stati resi noti dal responsabile della polizia di contea Mike Hawley.
Cetin è stato fermato mentre camminava lungo una strada dopo che le forze dell'ordine avevano localizzato la sua auto.

"Sembrava uno zombie", ha detto Hawley spiegando che Cetin non era armato e non ha opposto resistenza né ha detto nulla durante l'arresto. Le ragioni per questo attentato non sono note. Il funzionario di polizia ha detto "non ne abbiamo idea" ma gli investigatori non escludono che possa trattarsi di un atto terroristico. Nella conferenza stampa del Federal Bureau of Investigation (Fbi) ha stato detto che "non vi è alcuna indicazione che si tratti di terrorismo", anche se non è del tutto esclusa questa possibilità.

LEGGI ANCHE Sparatoria a nord Seattle: 5 i morti, avanti caccia all'uomo

LEGGI ANCHE Sparatoria a Seattle: l'Fbi non esclude ipotesi terrorismo

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata