Ferita in Kenia la scrittrice Kuki Gallmann
(LaPresse) Uomini armati hanno sparato in Kenya ferendo la scrittrice ambientalista di origini italiane Kuki Gallmann. Lo riferisce a Reuters una fonte vicina alla famiglia della donna, spiegando che l'autrice 73enne è stata raggiunta da diversi colpi allo stomaco, vittima di un agguato mentre era alla guida di un veicolo nel suo parco nel nord del Paese, il Laikipia Nature Conservancy. Gallmann è stata trasportata in elicottero all'ospedale di Nanyuki, nella regione di Laikipia, e poi a Nairobi, per essere operata. La Gallman, nata a Treviso il 1° giugno del 1943, si era trasferita in Kenia nel 1972 con il secondo marito (morto 8 anni più tardi in un incidente stradale) e il primogenito Emanuele ucciso nel 1983 dal morso di una vipera. Kuki Gallmann  ha scritto il romanzo autobiografico “Sognavo l'Africa” che ha ispirato il film “Sognando l'Africa”, con l’attrice Kim Basinger a impersonarla. Aveva denunciato la strage di elefanti da parte di cacciatori che rifornivano il mercato nero dell’avorio e si adoperava per convincere i giovani a non diventare bracconieri.