Ferguson, Wilson: Ho coscienza pulita, ho fatto bene il mio lavoro

Ferguson (Missouri, Usa), 26 nov. (LaPresse/AP) - "So di aver fatto il mio lavoro nella maniera giusta". Così Darren Wilson, il poliziotto bianco che ad agosto scorso uccise a Ferguson, in Missouri, il 18enne di colore Michael Brown. Ho la coscienza pulita, ha affermato Wilson in un'intervista all'Abc News, assicurando che l'incontro con Brown si sarebbe svolto nella stessa maniera anche se il ragazzo fosse stato bianco. Il 28enne lavorava per la polizia di Ferguson da meno di tre anni quando avvenne la sparatoria e ha riferito che fu la prima volta che sparò la sua arma in servizio. L'agente ha smentito che Brown tenesse le mani in alto quando fu colpito, come affermato da alcuni testimoni.

"Questo è inesatto", ha affermato. Il poliziotto ha assicurato che non avrebbe potuto fare nulla in una maniera diversa per prevenire la morte del ragazzo e ha spiegato di aver pensato che fosse il suo dovere inseguire Brown dopo che il giovane lo aveva affrontato nell'auto della polizia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata