Ferguson, Obama: Frustrazioni hanno radici profonde

Ferguson (Missouri, Usa), 25 nov. (LaPresse/AP) - "Le frustrazioni che abbiamo visto non riguardano un particolare incidente. Hanno radici profonde in molte comunità di colore che hanno la sensazione che le nostre leggi non siano sempre applicate uniformemente o giustamente". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama in un discorso a Chicago, parlando delle proteste seguite alla decisione del Grand jury di Ferguson, in Missouri, di non incriminare il poliziotto Darren Wilson in relazione al caso dell'uccisione di Michael Brown. Il presidente ha affermato che non ci sono scuse per gli incendi di palazzi, auto e la distruzione di altre proprietà. Obama ha detto che le azioni distruttive sono azioni criminali, e che i responsabili dovrebbero essere perseguiti.

"A coloro che pensano che quello che è accaduto a Ferguson sia una scusa per la violenza, non ho alcuna comprensione per questo. Non ho alcuna comprensione per nulla per la distruzione delle nostre comunità", ha aggiunto. Obama ha aggiunto di capire che molte persone siano sconvolte dalla decisione, dicendo che le frustrazioni hanno radici profonde. "Ci sono modi produttivi di rispondere e di esprimere queste frustrazioni, e ci sono modi distruttivi di rispondere", ha aggiunto. "Bruciare palazzi, dare alle fiamme auto, distruggere proprietà, mettere a rischio le persone. Questo è distruttivo e non ci sono scuse per questo. Sono atti criminali e le persone dovrebbero essere perseguite se compiono atti criminali". Prima di lasciare la Casa Bianca Obama è stato informato dal procuratore generale Eric Holder sugli ultimi sviluppi e sugli sforzi del dipartimento di Giustizia per riportare la fiducia tra le comunità di minoranza e le forze dell'ordine.

Obama ha reso noto di aver ordinato a Holder di fissare incontri regionali sulla costruzione di fiducia. "Il mio messaggio a queste persone che stanno andando avanti costruttivamente, cercando di organizzare, mobilitare e fare domande importanti su come miglioriamo la situazione, voglio che tutte queste persone sappiano che il loro presidente lavorerà con loro", ha detto Obama. "Le frustrazioni che le persone hanno generalmente sono radicate in alcune dure verità che devono essere affrontate. Per coloro che sono pronti a lavorare costruttivamente, il vostro presidente lavorerà con voi". "Quindi non prendete la strada facile, di corto raggio, e non datevi a comportamenti distruttivi", ha aggiunto Obama. "Prendete la strada di lungo termine, difficile ma duratura di lavorare con me, i governatori e i funzionari dello Stato per portare dei cambiamenti reali".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata