Famiglia nero ucciso a Charlotte chiede pubblicazione video
"Dal filmato è impossibile distinguere se ed eventualmente cosa Scott avesse in mano"

La famiglia di Keith Lamont Scott, il 43enne nero ucciso da un poliziotto a Charlotte martedì, "ha più domande che risposte dopo avere guardato i video" della polizia sulla sparatoria. È quanto si legge in una dichiarazione diffusa dall'avvocato della famiglia, Justin Bamberg, riportata dall'emittente Nbc Charlotte. La famiglia ha visto due video della polizia. "Dai video è impossibile distinguere se ed eventualmente cosa Scott avesse in mano. Quando Scott è stato ucciso, le sue mani erano lateralmente e stava camminando lentamente all'indietro", si legge nella dichiarazione, in cui si aggiunge che nonostante sia stato "incredibilmente difficile" per i membri della famiglia vedere quei video, ne chiedono la "pubblicazione immediata da parte del dipartimento di polizia di Charlotte-Mecklenburg".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata