Ex capo Cia: Trump agente reclutato da Putin, è minaccia
Sono le parole di Michael Morell sul candidato repubblicano

Il candidato repubblicano Donald Trump non è qualificato per la Presidenza degli Stati Uniti e potrebbe rappresentare una minaccia per la sicurezza nazionale. Sono le parole dell'ex capo della Cia, Michael Morell. "Trump non ha esperienza di sicurezza nazionale. E cosa più importante, tratti del suo carattere emersi durante la campagna elettorale suggeriscono che sarebbe un comandante in capo impreparato e pericoloso", ha dichiarato Morell in un editoriale pubblicato sul New York Times. Morell ha lavorato per oltre 30 anni per l'Agenzia centrale di Intelligence (Cia) di cui fu vicedirettore tra il 2010 e il 2013 (con due occasioni in cui divenne direttore ad interim).

Secondo MOrell, il carattere di Trump sta già portando danni alla sicurezza degli Stati Uniti, per esempio dando spinte ai jihadisti con le sue proposte di proibire l'ingresso dei musulmani nel Paese, o per la 'vulnerabilità' mostrata nei rapporti con il presidente russo, Vladimir Putin. "In termini di intelligence, potremmo dire che Putin ha reclutato Trump come agente inconsapevole della Russia", ha ribadito Morell. Morell ha sostenuto la candidatura della democratica Hillary Clinton, con cui ha lavorato mentre era segretario di Stato e di cui ha evidenziato la preparazione, l'attenzione al dettaglio e la capacità di prendere le decisioni migliori.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata