Ex 007 autore dossier Trump-Russia terrorizzato per sua sicurezza
Ieri è fuggito dalla sua casa nel Surrey dopo avere realizzato che il suo nome sarebbe diventato pubblico

L'ex agente del servizio d'intelligence britannico MI6 Christopher Steel, autore del dossier pubblicato da BuzzFeed sui legami fra Donald Trump e la Russia è adesso "terrorizzato per la sua sicurezza" e per questo è fuggito ieri mattina dalla sua casa nel Surrey, dopo avere realizzato che era solo questione di tempo e il suo nome sarebbe diventato pubblico. Lo riferisce il quotidiano britannico Daily Telegraph, citando una fonte vicina a Steele secondo cui l'uomo tiene adesso una reazione di Mosca contro di lui. Secondo la fonte Steele, che è stato una spia a Mosca per conto dell'intelligence negli anni '90, è fuggito da casa dopo avere lasciato il gatto a un vicino, dicendo che sarebbe stato via "per qualche giorno".

Steele, 52 anni, cofondatore della società Orbis Business Intelligence Lt con sede a Londra, ha preparato un documento di 35 pagine secondo cui il Cremlino sarebbe stato coinvolto nella campagna presidenziale di Trump e i servizi di sicurezza russi avrebbero materiale che potrebbe essere utilizzato per ricattare il magnate repubblicano. Secondo quanto riporta ancora il Telegraph, la sua ricerca è stata finanziata inizialmente da repubblicani anti Trump e poi da democratici. Trump ha reagito ieri alla pubblicazione del dossier definendolo "falso" e ha detto che si sente come se vivesse nella Germania nazista.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata