Europol: Unica mano dietro attentati a Ikea in diversi Paesi Ue

Amsterdam (Olanda), 10 set. (LaPresse/AP) - Gli attacchi di quest'anno a magazzini Ikea in vari Paesi europei sono opera di una sola persona, un uomo dell'Europa dell'est biondo e alto circa 1,75 metri. E' quanto afferma l'Europol, che ha chiesto aiuto ai cittadini per identificare l'attentatore. Secondo l'ufficio di polizia europeo, gli attentati sono stati realizzati "con lo stesso modus operandi" in Francia e Belgio, in Olanda a maggio, in Germania a giugno e in Repubblica Ceca lo scorso 2 settembre.

Il ricercato ha un'età compresa fra 35 e 45 anni e porta gli occhiali. In tutti gli attacchi ha lasciato una bomba fabbricata artigianalmente e ha lasciato velocemente il magazzino. Solo due persone sono rimaste ferite nell'attacco in Germania tuttavia, secondo l'Europol, alcuni ordigni erano potenzialmente letali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata