Europee, Valls: Non mi dimetto, ci vogliono nuovi tagli alle tasse

Parigi (Francia), 26 mag. (LaPresse/AP) - Il primo ministro francese, Manuel Valls, non ha in programma di dimettersi a seguito del risultato elettorale di ieri in Francia per le europee, in cui il Front nationale di Marine Le Pen si è affermato come primo partito e il Partito socialista si è piazzato terzo dopo l'Ump. Lo ha detto lui stesso durante un'intervista rilasciata stamattina alla radio francese Rtl. "Il nostro Paese è da lungo tempo in crisi d'identità, una crisi sul posto della Francia in Europa e sul posto dell'Europa nel nostro Paese", ha detto il premier.

Valls ha inoltre glissato sulle domande di un possibile scioglimento del Parlamento francese, chiesto ieri da Marine Le Pen a seguito della diffusione degli exit poll. Il premier non ha annunciato grandi cambiamenti, ma ha detto che l'esito delle elezioni mostra la necessità di dare una spinta ai tagli a tasse e spesa, che a suo parere potrebbero far avanzare l'economia e rispondere all'insoddisfazione degli elettori emersa dalle urne per la disoccupazione e le difficoltà economiche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata