Esplosioni in Thailandia: per la polizia non è terrorismo
Negli attentati due persone sono rimaste uccise. Decine i feriti, tra cui due italiani

La serie di esplosioni che ha colpito varie località turistiche nel sud della Thailandia è un atto di sabotaggio locale e non è legata a gruppi terroristici internazionali. E' quanto riferisce la polizia thailandese.
Gli agenti stanno indagando ma non hanno ancora trovato alcun collegamento tra le esplosioni avvenute in tre destinazioni turistiche tra le più popolari nel sud del Paese, spiega il portavoce della polizia Piyaphand Pingmuangsaid.
Non è chiaro, inoltre, se le esplosioni sono correlate a una rivolta scoppiata nelle province a maggioranza musulmana nel sud della Thailandia, fa sapere il portavoce. Negli attentati due persone sono rimaste uccise e decine sono rimaste ferite.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata