Eseguita condanna a morte in Missouri: ottava dell'anno in Stato

Bonne Terre (Missouri, Usa), 10 set. (LaPresse/AP) - Le autorità del Missouri hanno eseguito la condanna a morte di Earl Ringo jr, giudicato colpevole per rapina e duplice omicidio avvenuti nel 1998. Si tratta dell'ottava esecuzione nello Stato dall'inizio dell'anno, la decima da novembre. Il dipartimento penitenziario dello Stato afferma che Ringo è stato ucciso tramite iniezione letale e che il detenuto è stato dichiarato morto alle 00.31 ora locale, le 7.31 in Italia. Le ultime parole del condannato sono state una citazione del Corano che esprime fede e speranza per l'aldilà. Al momento dell'iniezione, Ringo ha mosso i piedi, fatto alcuni respiri profondi e chiuso gli occhi. Il tutto si è svolto in pochi secondi.

I tribunali e il governatore del Missouri, Jay Nixon, hanno rifiutato di bloccare l'esecuzione nonostante le preoccupazioni degli avvocati di Ringo che, fra le altre cose, avevano messo in dubbio l'uso del sedativo pre-esecuzione, il midazolam. Gli avvocati affermavano infatti che il farmaco avrebbe stordito i sensi di Ringo, lasciandolo incapace di capire se avrebbe sentito dolore o sofferenza durante l'esecuzione. Tuttavia Ringo prima di venire ucciso ha rifiutato di prendere sedativi, midazolam compreso, ha fatto sapere il dipartimento carcerario. La difesa del prigioniero aveva tentato di fermare l'esecuzione anche sostenendo l'argomento che Ringo era stato giudicato da una giuria di soli bianchi.

Il 4 luglio del 1998 il detenuto e un complice, Quentin Jones, uccisero un fattorino, Dennis Poyser, e una manager apprendista nel ristorante Ruby Tuesday a Columbia, Joanna Baysinger. Il giorno prima, Ringo disse a Jones di avere intenzione di rapinare il ristorante, in cui aveva lavorato; Jones accettò di unirsi a lui. Poco prima dell'alba del 4 luglio, Ringo e Jones si nascosero dietro al ristorante e attesero l'arrivo dei primi dipendenti. Quando Dennis Poyser e JoAnna Baysinger entrarono, Ringo li seguì e uccise immediatamente l'uomo, che aveva 45 anni. In seguito, ordinò alla 22enne Baysinger di aprire la cassaforte, da cui la donna estrasse 1.400 dollari. Ringo diede poi la pistola a Jones, che la tenne puntata alla testa di Baysinger per circa un minuto e mezzo prima di premere il grilletto. Le autorità arrivarono all'arresto di Ringo tramite interrogatori a dipendenti ed ex dipendenti del ristorante. Ringo ammise di avere rapinato il Rub Tuesday, ma affermò che i colpi furono sparati per legittima difesa. Ringo fu condannato a morte nel 1999. Jones si dichiarò invece colpevole di omicidio di primo grado e fu condannato all'ergastolo, evitando la pena di morte accettando di testimoniare contro Ringo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata