Erdogan: L' Europa ha trasformato il Mediterraneo in un cimitero

Ankara (Turchia), 3 set. (LaPresse/EFE) - "I Paesi europei che hanno trasformato il mar Mediterraneo, culla di una delle civiltà più antiche al mondo, in un cimitero, hanno parte della colpa per ogni rifugiato morto". Lo ha dichiarato il presidente turco Recep Tayyp Erdogan, parlando ad Ankara mentre mostrava la fotografia di Aylan Kurdi, il bambino siriano di 3 anni il cui corpo è stato portato dal mare su una spiaggia turca dopo un naufragio. "Quello che annega nel mare non sono solo i rifugiati, ma la nostra umanità. Sono i nostri valori ad affogare nel Mediterraneo", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata